Collezione Giuseppe Iannaccone

Italia 1920 - 1945
Una nuova figurazione e il racconto del sé

Italia 1920 - 1945
Una nuova figurazione e il racconto del sé

Collezione Giuseppe Iannaccone Volume I
Italia 1920-1945
Una nuova figurazione e il racconto del sé 

a cura di Alberto Salvadori e Rischa Paterlini 

“Non ho vissuto l’Italia tra le due guerre, né ho conosciuto personalmente la maggior parte degli artisti di questa mia collezione, fatta eccezione per Aligi Sassu e per Ernesto Treccani, eppure avrei potuto tranquillamente partecipare ai loro incontri, alle loro discussioni sull’arte, ai dibattiti che li animavano sul significato di verità nella pittura o sull’uso del colore e comunque sull’urgenza di superare la pittura accademica ufficiale. Ma ciò che più mi fa riflettere è la considerazione che mi pare di conoscerli tutti personalmente, questi artisti, né più né meno come conosco i miei amici [...] E vi potrei parlare della grande poesia e umanità di Guttuso, Pirandello, Rosai e di tutti gli altri miei artisti, perché umanità, poesia, colore, espressionismo sono le costanti della mia ricerca. 

Questa è una raccolta che è lo specchio dell’animo umano, è lo specchio dei sentimenti di un’Italia in pieno fermento, in un’epoca in cui la voglia di ricostruire il Paese si incrociava con la sofferenza per le violenze del regime e delle guerre.”
Giuseppe Iannaccone 

Questo primo volume dedicato alla Collezione Giuseppe Iannaccone raccoglie le opere realizzate dal 1920 al 1945, acquistate e scelte personalmente dal collezionista, fino al 30 novembre 2016.
La collezione è stata creata con l’intento di formare un gruppo omogeneo di opere il cui criterio essenziale rispecchiasse il corso degli avvenimenti artistici dagli anni Venti alla metà degli anni Quaranta al di fuori dei canoni di Novecento e del ritorno all’ordine. La prima parte del libro è dedicata al collezionista, alla sua personale visione della storia dell’arte che ha prodotto un racconto il più fedele possibile della vita e delle scelte che hanno caratterizzato questa straordinaria collezione. Il testo di Flavio Fergonzi ci introduce ai venticinque anni che interessano la collezione e analizza dodici temi critici per l’arte italiana; seguono i saggi degli studiosi che hanno letto, studiato e indagato la collezione analizzando minuziosamente le vicende culturali e storico-artistiche degli anni dal 1920 al 1945. Il volume è completato dalle schede delle opere e da una ricca sezione di apparati composta da cronologia storico-critica, riferita all’arco temporale 1920–1945, dal regesto delle opere e delle mostre e dalla bibliografia. 

Lucia Crespi 

Ufficio stampa Skira
via Francesco Brioschi 21 20136 Milano
t. +39 02.89.41.55.32 +39 02.89.40.16.45
f. +39 02.89.41.00.51 lucia@luciacrespi.it 

edizione italiana e inglese
21 x 28 cm, 432 pagine, 348 colori e b/n 
cartonato ISBN 978-88-572-3408-3 I-3503-5 E 
€ 75,00