Collezione Giuseppe Iannaccone

News


Davide Monaldi vincitore Talent Prize 2017

Nel novembre 2015 Giuseppe Iannaccone presentava il suo nuovo progetto a sostegno della giovane arte.

Prendeva vita IN PRATICA Vedi la mostra di Davide Monaldi con la mostra di un giovane artista DAVIDE MONALDI oggi vincitore del Talent Prize.

INSIDEART Talent Prize 2017

Tra le opere esposte, nella grande sala riunioni un lavoro incredibile, interamente lavorato a mano. La Carta da parati non appare come un semplice oggetto decorativo. Nata da una sfida a livello tecnico, “ho visto una carta da parati e mi è venuto da pensare a come sarebbe venuta se l’avessi tradotta in scultura” racconta la vita quotidiana. L’atmosfera è onirica ma al tempo stesso inquietante, sembra che l’ambiente, invaso dai fantasmi dell’inconscio collettivo, stia per trasformarsi in un incubo. Non è più l’idea dell’ascesa sociale in case perfette, ma una discesa nei drammi dell’animo umano caricata di grande valore simbolico.

Nel catalogo Giuseppe Iannaccone scriveva:
Davide è un giovanissimo artista che avrà un percorso radioso, ma per affrontarlo, vuole studiare a fondo la propria emotività per trasmettere nell’arte il meglio di se’. Io che nell’arte sono assetato di ‘umanità’, ed ho costruito una collezione che parla solo di “umanità”, non potevo che notare il suo lavoro. Le immagini infantili delle sue sculture paiono una ricerca dell’infanzia. Forse è nella sua infanzia che sta cercando se stesso. Lo ammiro per questo. Tutti noi in quello che facciamo, nel nostro lavoro, nella vita privata e persino anche quando collezioniamo opere d’arte,siamo condizionati dalla nostra infanzia e dai bisogni che essa ci ha lasciato,ma spesso non abbiamo il coraggio di confessarlo, neanche a noi stessi. Davide quel coraggio ce l’ha ed è anche per questo che lo ammiro. Usa una tecnica tradizionale, già vista, ma lo fa in un modo nuovo e dice cose nuove, ecco perché lo voglio con me.