Collezione Giuseppe Iannaccone

Opera

Zuckerman Allison, Resting Hero, 2017, inchiostro acrilico e archivio CMYK su tela, 152.4 × 228.6 cm

BIografia

Zuckerman Allison

Nata nel 1990 a Harrisburg, in Pennsylvania, Allison Zuckerman inizia a dipingere quando aveva quattro o cinque anni. Frequenta presto delle lezioni di storia dell'arte e pittura per seguire le orme della sorella maggiore.

Ottiene il MAE alla School of the Art Institute di Chicago nel 2015, e subito si trasferisce a New York, dove il suo "studio", in un angolo della stanza da letto, assomiglia sempre di più alle opere frenetiche che produce.

Inizia a postare regolarmente i suoi lavori su Instagram e ben presto viene notata.

I suoi dipinti sono, in un certo senso, destinati ad apparire online; partono come collage digitali: ritaglia pezzi di immagini, molte delle quali sono immagini di dipinti famosi, lavora questi pezzi su Photoshop, li stampa su tela e ci dipinge sopra. A volte, ritaglia le immagini dei suoi lavori e li usa nelle composizioni successive. Il risultato sono immagini composte imparte da collage e in parte da pittura richiamando perfettamente la nostra società attuale ricca di distrazioni e Internet.

Nella Collezione Giuseppe Iannaccone l'opera Resting Hero del 2017 che rappresenta al meglio il suo stile: la giustapposizione di immagini pop colorate con riferimenti alla storia dell'arte ricorda altri giovani artisti come Jamian Juliano-Villani, Marc Horowitz o il fotografo Daniel Gordon. Ma il suo approccio sembra più musicale: una mash-up o una traccia hip-hop che campiona e sovrappone più canzoni, spesso senza il permesso del loro creatore.

La stessa Zuckerman dice: "Per me evoca l'idea che viviamo in un'epoca in cui tutto è là fuori e puoi postare e ripubblicare la foto di qualcuno...è come il selvaggio West".

 

Opere Correlate