Collezione Giuseppe Iannaccone

Opera

Joffe Chantal, Untitled, 1999, olio su tavola, 29 cm

BIografia

Joffe Chantal

Chantal Joffe è nata nel 1969 a St. Albans nel Vermont (USA) e oggi vive e lavora a Londra. Ha studiato presso la Glasgow School of Art e nel 1994 ha ricevuto il Master Degree del Royal College of Art di Londra. La sua arte, come quella di Martin Maloney, viene definita “Bad painting”, in riferimento a una tendenza pittorica trasgressiva, volontariamente antigraziosa e deforme. Una diversa forma di realismo, che non porta con sé, né protesta nè contestazione, ma è alla ricerca di uno status intimo in cui i soggetti rappresentati vengono posti al centro dell’attenzione, carichi di paura e di desiderio di scrutare la propria anima. Chantal Joffe crea ritratti, dipinti in modo fluido e scorrevole, nei quali cattura le emozioni, le debolezze e la vitalità dell'esistenza umana. I suoi soggetti sono spesso figure femminili: bambine, ragazze e donne ritratte in diversi momenti della vita. I suoi temi giocano tra l’innocenza e la sensualità, l’ingenuità e l’ironia; pennellate mature e sicure, che fanno ricorso a una tavolozza che alterna colori soffusi e tinte forti, la Joffe ritrae le emozioni umane, creando un certo distacco tra il soggetto e lo spettatore, che prova pudore nell’osservare i ritratti, colpevole di uno sguardo di troppo.

Opere Correlate

Artista: Joffe Chantal


Untitled, 2001


Untitled, 2003

Anno: 1999 Mostra tutte le opere (10)


Suicide, 1999


Cava Paradiso_11, 1999


Giardino_19, 1999


Silvana che dorme_12, 1999


Spiaggia e roccia_32, 1999

Opera

Joffe Chantal, Untitled, 2001, olio su tavola, 38 cm

BIografia

Joffe Chantal

Chantal Joffe è nata nel 1969 a St. Albans nel Vermont (USA) e oggi vive e lavora a Londra. Ha studiato presso la Glasgow School of Art e nel 1994 ha ricevuto il Master Degree del Royal College of Art di Londra. La sua arte, come quella di Martin Maloney, viene definita “Bad painting”, in riferimento a una tendenza pittorica trasgressiva, volontariamente antigraziosa e deforme. Una diversa forma di realismo, che non porta con sé, né protesta nè contestazione, ma è alla ricerca di uno status intimo in cui i soggetti rappresentati vengono posti al centro dell’attenzione, carichi di paura e di desiderio di scrutare la propria anima. Chantal Joffe crea ritratti, dipinti in modo fluido e scorrevole, nei quali cattura le emozioni, le debolezze e la vitalità dell'esistenza umana. I suoi soggetti sono spesso figure femminili: bambine, ragazze e donne ritratte in diversi momenti della vita. I suoi temi giocano tra l’innocenza e la sensualità, l’ingenuità e l’ironia; pennellate mature e sicure, che fanno ricorso a una tavolozza che alterna colori soffusi e tinte forti, la Joffe ritrae le emozioni umane, creando un certo distacco tra il soggetto e lo spettatore, che prova pudore nell’osservare i ritratti, colpevole di uno sguardo di troppo.

Opere Correlate

Artista: Joffe Chantal


Untitled, 1999


Untitled, 2003

Anno: 2001 Mostra tutte le opere (11)


The Veils, 2001


Stage of Evidence, 2001


Anita Joy, 2001


Messina, Quartiere Giostra_23, 2001


Spiaggia "Figura sulla spiaggia"_15, 2001

Opera

Joffe Chantal, Untitled, 2003, olio su tavola, 61 cm

BIografia

Joffe Chantal

Chantal Joffe è nata nel 1969 a St. Albans nel Vermont (USA) e oggi vive e lavora a Londra. Ha studiato presso la Glasgow School of Art e nel 1994 ha ricevuto il Master Degree del Royal College of Art di Londra. La sua arte, come quella di Martin Maloney, viene definita “Bad painting”, in riferimento a una tendenza pittorica trasgressiva, volontariamente antigraziosa e deforme. Una diversa forma di realismo, che non porta con sé, né protesta nè contestazione, ma è alla ricerca di uno status intimo in cui i soggetti rappresentati vengono posti al centro dell’attenzione, carichi di paura e di desiderio di scrutare la propria anima. Chantal Joffe crea ritratti, dipinti in modo fluido e scorrevole, nei quali cattura le emozioni, le debolezze e la vitalità dell'esistenza umana. I suoi soggetti sono spesso figure femminili: bambine, ragazze e donne ritratte in diversi momenti della vita. I suoi temi giocano tra l’innocenza e la sensualità, l’ingenuità e l’ironia; pennellate mature e sicure, che fanno ricorso a una tavolozza che alterna colori soffusi e tinte forti, la Joffe ritrae le emozioni umane, creando un certo distacco tra il soggetto e lo spettatore, che prova pudore nell’osservare i ritratti, colpevole di uno sguardo di troppo.

Opere Correlate

Artista: Joffe Chantal


Untitled, 1999


Untitled, 2001

Anno: 2003 Mostra tutte le opere (14)


My Fourth Homage, 2003


Das geh' ich melden, 2003


Father & Son, 2003


?Quién puede borrar las huellas?, 2003


Figura nel bagno (doccia Silvana)_10, 2003

Geografia: Regno Unito Mostra tutte le opere (27)


Skull of Minuso, 2007


Untitled (Empiricist), 2009


Untitled (Feeding the Gulls), 2007


Untitled (The Eternity Chamber), 2007


Untitled (Girl Feeding Gulls), 2008

Movimento: Young British art Bad painting Mostra tutte le opere (6)


Yoko VII, 2002


Yoko XII Twin, 2004


Untitled, 2003


Rehearsal, 1999


Kiss, 2001

Tema: Ritratto Mostra tutte le opere (126)


Untitled (Man/Woman with Shoe on Head), from The Liar series, 1995


Untitled (Study for Painting and Punishment), 2000 - 2003


Shikijyo Sexual Desire, 1996/2008


Grand diary of photo mania, 1998-2008


Pola Eros, 2007

Tecnica: Pittura Mostra tutte le opere (167)


Untitled (Man/Woman with Shoe on Head), from The Liar series, 1995


Untitled (Study for Painting and Punishment), 2000 - 2003


Ballerine, 1938


L'armadio, 1938


Caffè, 1940