Collezione Giuseppe Iannaccone

Opera

Elizabeth Peyton, , , , 30.5 × 23 cm

BIografia

Elizabeth Peyton

Elizabeth Peyton è nata nel 1965 a Danbury nel Connecticut e oggi vive e lavora tra Long Island, New York e Berlino. Ispirata da Velázquez, Goya, Oscar Wilde, Frida Kahlo e molti altri, realizza quadri che fanno sognare. I personaggi ritratti sono amici di famiglia, rock star alla moda, componenti della famiglia reale e fidanzati. Personaggi magri, posati, sempre ordinati e perfetti non vogliono essere un’immagine fotografica fine a se stessa, anche perché questi personaggi li conosciamo tutti benissimo, le loro storie e le loro fotografie sono pubblicate su tutte le riviste alla moda. Quello che interessa all'artista è cogliere un istante dell'animo umano, raccontare qualcosa che non tornerà più. “Le fotografie offrono un distanziamento”, spiega. “Ti lasciano lavorare in solitudine”. Fred Hughes in Paris del 1994, è una piccola tavola su legno che ritrae il manager di Andy Warhol seduto con un abito nero impeccabile su un meraviglioso divano rosso d’altri tempi. I pochi tratti utilizzati dall’artista, catturano l’essenza e i sentimenti del personaggio. Più lo osserviamo più ci rendiamo conto che contiene l’energia di un uomo, più che l'immagine di un personaggio pubblico. Riesce a lasciarci senza parole facendoci dimenticare che il dipinto deriva da uno scatto fotografico. “All’inizio degli anni novanta si diceva: “Sei una pittrice? Ieaaa!”. Quando sono andata in Europa per la prima volta è stato con Rirkrit per una mostra. La gente mi chiedeva “Ma cosa fai esattamente?” E io rispondevo “Dipingo quadri”, “Che tipo di quadri?”, “Di gente”, “Come chi”, “Ma.. come Napoleone, Re Ludovico”, ed infine facendo una smorfia replicavano “Oh… ma che cosa interessante”. Le persone pensano sempre che si tratti di soggetti carini. Ci sono milioni di persone carine al mondo, ma solo poche sono belle.”

Opere Correlate

Artista: Elizabeth Peyton

Elizabeth Peyton
,

Opera

Elizabeth Peyton, , , , 35.6 × 28 cm

BIografia

Elizabeth Peyton

Elizabeth Peyton è nata nel 1965 a Danbury nel Connecticut e oggi vive e lavora tra Long Island, New York e Berlino. Ispirata da Velázquez, Goya, Oscar Wilde, Frida Kahlo e molti altri, realizza quadri che fanno sognare. I personaggi ritratti sono amici di famiglia, rock star alla moda, componenti della famiglia reale e fidanzati. Personaggi magri, posati, sempre ordinati e perfetti non vogliono essere un’immagine fotografica fine a se stessa, anche perché questi personaggi li conosciamo tutti benissimo, le loro storie e le loro fotografie sono pubblicate su tutte le riviste alla moda. Quello che interessa all'artista è cogliere un istante dell'animo umano, raccontare qualcosa che non tornerà più. “Le fotografie offrono un distanziamento”, spiega. “Ti lasciano lavorare in solitudine”. Fred Hughes in Paris del 1994, è una piccola tavola su legno che ritrae il manager di Andy Warhol seduto con un abito nero impeccabile su un meraviglioso divano rosso d’altri tempi. I pochi tratti utilizzati dall’artista, catturano l’essenza e i sentimenti del personaggio. Più lo osserviamo più ci rendiamo conto che contiene l’energia di un uomo, più che l'immagine di un personaggio pubblico. Riesce a lasciarci senza parole facendoci dimenticare che il dipinto deriva da uno scatto fotografico. “All’inizio degli anni novanta si diceva: “Sei una pittrice? Ieaaa!”. Quando sono andata in Europa per la prima volta è stato con Rirkrit per una mostra. La gente mi chiedeva “Ma cosa fai esattamente?” E io rispondevo “Dipingo quadri”, “Che tipo di quadri?”, “Di gente”, “Come chi”, “Ma.. come Napoleone, Re Ludovico”, ed infine facendo una smorfia replicavano “Oh… ma che cosa interessante”. Le persone pensano sempre che si tratti di soggetti carini. Ci sono milioni di persone carine al mondo, ma solo poche sono belle.”