Collezione Giuseppe Iannaccone

Artwork

Wiley Kehinde, Passing/Posing 2, 2002, oil on canvas, 92 × 82 cm

Biography

Wiley Kehinde

Kehinde Wiley è nato nel 1977 a Los Angeles in California, oggi vive e lavora a New York. Le sue tele a olio, racchiuse in cornici luccicanti e barocche esprimono l’interesse da parte dell’artista per una serie di stili legati al passato come il Rococò francese o il Barocco unito in modo originale allo stile di strada contemporaneo. I protagonisti delle sue opere sono i ragazzi di colore, che incontra per strada e che vengono ritratti in pose di potere che richiamano la ritrattistica secentesca. “Sono ispirato un po’ dalla fotografia, un po’ dall’arte e un po’ dalla vita”, lui vuole estetizzare la bellezza mascolina, impossessandosi di sfondi tratti da dipinti storici nei quali inserisce le sue figure contemporanee. I volti di uomini neri, che per troppo tempo sono stati ignorati dalla storia dell’arte, sostituiscono i personaggi bianchi delle opere originali, reclamando i loro diritti in maniera forte e chiara, sicuramente provocatoria, con le loro espressioni e i loro atteggiamenti. Dell’opera Passing/Posing (the entry into Paris of dauphin, the future Charles V) realizzata nel 2004, è possibile percepire la fierezza con la quale posa il ragazzo afro americano che impugna una spada al posto del Re francese Carlo V. Il corollario di gigli che circonda la figura e vi si sovrappone viene utilizzato da Wiley come figura araldica del giglio reale, creando un’ulteriore enfatizzazione nel ritratto del ragazzo contemporaneo dall’espressione virile e fiera, a simboleggiare la forza con la quale si presenta al mondo contemporaneo.

Related Artworks

Artist: Wiley Kehinde


Passing/Posing , 2004


Untitled (From passing/…), 2004

Year: 2002 View all (9)


Carla in ginocchio sul letto_7, 2002


Il mio primo disegno sui migranti in Sicilia_60, 2002


Interno con riflesso_9, 2002


Figura distesa di spalle_14, 2002


Head Shot, 2002

Subject: Portrait View all (117)


Untitled (Man/Woman with Shoe on Head), from The Liar series, 1995


Untitled (Study for Painting and Punishment), 2000 - 2003


Shikijyo Sexual Desire, 1996/2008


Grand diary of photo mania, 1998-2008


Pola Eros, 2007

Tecnique: Painting Oil on canvas View all (199)


Eine Kleine Nacht Musiek, 1993


Untitled (Man/Woman with Shoe on Head), from The Liar series, 1995


Untitled (Study for Painting and Punishment), 2000 - 2003


Ballerine, 1938


L'armadio, 1938

Country: United States View all (36)


Cremaster 5: Her Giant, 1997


Ubu roi (The War March), 2009


Suffragette as a Puta Feminista (Originally a "Votes for Women" postcard from the Ann Lewis Women's Suffrage Collection, 1905-1910), 2018


Trista Sarah and Reina - VENDUTO, 2004


Untitled, 1995

Artwork

Wiley Kehinde, Passing/Posing, 2004, oil on canvas, 213 × 183 cm

Biography

Wiley Kehinde

Kehinde Wiley è nato nel 1977 a Los Angeles in California, oggi vive e lavora a New York. Le sue tele a olio, racchiuse in cornici luccicanti e barocche esprimono l’interesse da parte dell’artista per una serie di stili legati al passato come il Rococò francese o il Barocco unito in modo originale allo stile di strada contemporaneo. I protagonisti delle sue opere sono i ragazzi di colore, che incontra per strada e che vengono ritratti in pose di potere che richiamano la ritrattistica secentesca. “Sono ispirato un po’ dalla fotografia, un po’ dall’arte e un po’ dalla vita”, lui vuole estetizzare la bellezza mascolina, impossessandosi di sfondi tratti da dipinti storici nei quali inserisce le sue figure contemporanee. I volti di uomini neri, che per troppo tempo sono stati ignorati dalla storia dell’arte, sostituiscono i personaggi bianchi delle opere originali, reclamando i loro diritti in maniera forte e chiara, sicuramente provocatoria, con le loro espressioni e i loro atteggiamenti. Dell’opera Passing/Posing (the entry into Paris of dauphin, the future Charles V) realizzata nel 2004, è possibile percepire la fierezza con la quale posa il ragazzo afro americano che impugna una spada al posto del Re francese Carlo V. Il corollario di gigli che circonda la figura e vi si sovrappone viene utilizzato da Wiley come figura araldica del giglio reale, creando un’ulteriore enfatizzazione nel ritratto del ragazzo contemporaneo dall’espressione virile e fiera, a simboleggiare la forza con la quale si presenta al mondo contemporaneo.

Related Artworks

Artist: Wiley Kehinde


Passing/Posing 2, 2002


Untitled (From passing/…), 2004

Year: 2004 View all (9)


Trista Sarah and Reina - VENDUTO, 2004


Florentin, 2004


Untitled, 2004


Yet to be titled, 2004


Avendo se stessi come unico punto di riferimento, 2004

Subject: Portrait View all (117)


Untitled (Man/Woman with Shoe on Head), from The Liar series, 1995


Untitled (Study for Painting and Punishment), 2000 - 2003


Shikijyo Sexual Desire, 1996/2008


Grand diary of photo mania, 1998-2008


Pola Eros, 2007

Tecnique: Painting View all (159)


Untitled (Man/Woman with Shoe on Head), from The Liar series, 1995


Untitled (Study for Painting and Punishment), 2000 - 2003


Ballerine, 1938


L'armadio, 1938


Caffè, 1940

Country: United States View all (36)


Cremaster 5: Her Giant, 1997


Ubu roi (The War March), 2009


Suffragette as a Puta Feminista (Originally a "Votes for Women" postcard from the Ann Lewis Women's Suffrage Collection, 1905-1910), 2018


Trista Sarah and Reina - VENDUTO, 2004


Untitled, 1995

Artwork

Wiley Kehinde, Untitled (From passing/…), 2004, acrylic paint and pencil on paper, 167.7 × 144.8 cm

Biography

Wiley Kehinde

Kehinde Wiley è nato nel 1977 a Los Angeles in California, oggi vive e lavora a New York. Le sue tele a olio, racchiuse in cornici luccicanti e barocche esprimono l’interesse da parte dell’artista per una serie di stili legati al passato come il Rococò francese o il Barocco unito in modo originale allo stile di strada contemporaneo. I protagonisti delle sue opere sono i ragazzi di colore, che incontra per strada e che vengono ritratti in pose di potere che richiamano la ritrattistica secentesca. “Sono ispirato un po’ dalla fotografia, un po’ dall’arte e un po’ dalla vita”, lui vuole estetizzare la bellezza mascolina, impossessandosi di sfondi tratti da dipinti storici nei quali inserisce le sue figure contemporanee. I volti di uomini neri, che per troppo tempo sono stati ignorati dalla storia dell’arte, sostituiscono i personaggi bianchi delle opere originali, reclamando i loro diritti in maniera forte e chiara, sicuramente provocatoria, con le loro espressioni e i loro atteggiamenti. Dell’opera Passing/Posing (the entry into Paris of dauphin, the future Charles V) realizzata nel 2004, è possibile percepire la fierezza con la quale posa il ragazzo afro americano che impugna una spada al posto del Re francese Carlo V. Il corollario di gigli che circonda la figura e vi si sovrappone viene utilizzato da Wiley come figura araldica del giglio reale, creando un’ulteriore enfatizzazione nel ritratto del ragazzo contemporaneo dall’espressione virile e fiera, a simboleggiare la forza con la quale si presenta al mondo contemporaneo.

Related Artworks

Artist: Wiley Kehinde


Passing/Posing 2, 2002


Passing/Posing , 2004

Year: 2004 View all (9)


Trista Sarah and Reina - VENDUTO, 2004


Florentin, 2004


Untitled, 2004


Yet to be titled, 2004


Avendo se stessi come unico punto di riferimento, 2004

Subject: Portrait View all (117)


Untitled (Man/Woman with Shoe on Head), from The Liar series, 1995


Untitled (Study for Painting and Punishment), 2000 - 2003


Shikijyo Sexual Desire, 1996/2008


Grand diary of photo mania, 1998-2008


Pola Eros, 2007

Tecnique: Painting View all (159)


Untitled (Man/Woman with Shoe on Head), from The Liar series, 1995


Untitled (Study for Painting and Punishment), 2000 - 2003


Ballerine, 1938


L'armadio, 1938


Caffè, 1940

Country: United States View all (36)


Cremaster 5: Her Giant, 1997


Ubu roi (The War March), 2009


Suffragette as a Puta Feminista (Originally a "Votes for Women" postcard from the Ann Lewis Women's Suffrage Collection, 1905-1910), 2018


Trista Sarah and Reina - VENDUTO, 2004


Untitled, 1995