Collezione Giuseppe Iannaccone

Opera

Liu Xiaodong, The God of War, 2012, olio su tela, 110 × 2.5 × 80 cm

BIografia

Liu Xiaodong

Liu Xiaodong è nato nel 1963 nella provincia di Liaoning, oggi vive e lavora a Pechino ed è l’unico artista cinese in collezione Iannaccone. Le due tele ovali realizzate dall’artista nel 2012, durante un suo soggiorno in Italia, fanno parte di un lavoro video-pittorico These Days, Very Happy. “Nel cinema” dice Liu Xiaodong “si possono mostrare tutti i punti di vista. Ma in un quadro un artista deve sceglierne uno solo, il proprio, ed escludere tutti gli altri”. Le tele, intimiste e suggestive, sembrano l’affermazione di un paradosso. Le donne infatti, ben vestite e curate, davanti ad ogni ben di Dio gastronomico, hanno volti tristi, desolati e rassegnati. L’artista, figura di spicco tra i neorealisti cinesi degli anni novanta è riuscito, attraverso le sue pennellate che sembrano buttate sulla tela bianca in modo casuale a cogliere quello sguardo, mentre il soggetto da ritrarre si mette in posa e la telecamera gli gira attorno, che fa vivere l’anima di queste donne che nonostante tutta la ricchezza materiale non hanno nulla nella vita che possa concedere loro un sorriso.

Opere Correlate

Artista: Liu Xiaodong

Liu Xiaodong
Guardian of Mars, 2012

Anno: 2012 Mostra tutte le opere (11)

Roberto Cuoghi
Senza Titolo , 2012

Giulio Frigo
Stanza 5 (The Agreement), 2012

Giovanni Iudice
Nuvole a Venezia, 2012

Giovanni Iudice
Bagnanti e rocce, 2012

Davide Monaldi
Canestro da basket con uccellino, 2012

Opera

Liu Xiaodong, Guardian of Mars, 2012, olio su tela, 110 × 2.5 × 80 cm

BIografia

Liu Xiaodong

Liu Xiaodong è nato nel 1963 nella provincia di Liaoning, oggi vive e lavora a Pechino ed è l’unico artista cinese in collezione Iannaccone. Le due tele ovali realizzate dall’artista nel 2012, durante un suo soggiorno in Italia, fanno parte di un lavoro video-pittorico These Days, Very Happy. “Nel cinema” dice Liu Xiaodong “si possono mostrare tutti i punti di vista. Ma in un quadro un artista deve sceglierne uno solo, il proprio, ed escludere tutti gli altri”. Le tele, intimiste e suggestive, sembrano l’affermazione di un paradosso. Le donne infatti, ben vestite e curate, davanti ad ogni ben di Dio gastronomico, hanno volti tristi, desolati e rassegnati. L’artista, figura di spicco tra i neorealisti cinesi degli anni novanta è riuscito, attraverso le sue pennellate che sembrano buttate sulla tela bianca in modo casuale a cogliere quello sguardo, mentre il soggetto da ritrarre si mette in posa e la telecamera gli gira attorno, che fa vivere l’anima di queste donne che nonostante tutta la ricchezza materiale non hanno nulla nella vita che possa concedere loro un sorriso.

Opere Correlate

Artista: Liu Xiaodong

Liu Xiaodong
The God of War, 2012

Anno: 2012 Mostra tutte le opere (11)

Roberto Cuoghi
Senza Titolo , 2012

Giulio Frigo
Stanza 5 (The Agreement), 2012

Giovanni Iudice
Nuvole a Venezia, 2012

Giovanni Iudice
Bagnanti e rocce, 2012

Davide Monaldi
Canestro da basket con uccellino, 2012

Tema: Ritratto Mostra tutte le opere (118)

Francis Alÿs
Untitled (Man/Woman with Shoe on Head), from The Liar series, 1995

Francis Alÿs
Untitled (Study for Painting and Punishment), 2000 - 2003

Nobuyoshi Araki
Shikijyo Sexual Desire, 1996/2008

Nobuyoshi Araki
Grand diary of photo mania, 1998-2008

Nobuyoshi Araki
Pola Eros, 2007

Tecnica: Pittura Mostra tutte le opere (170)

Francis Alÿs
Untitled (Man/Woman with Shoe on Head), from The Liar series, 1995

Francis Alÿs
Untitled (Study for Painting and Punishment), 2000 - 2003

Arnaldo Badodi
Ballerine, 1938

Arnaldo Badodi
L'armadio, 1938

Arnaldo Badodi
Caffè, 1940