Collezione Giuseppe Iannaccone

Opera

Dzama Marcel, Father & Son, 2003, olio su tela, 40.5 cm

BIografia

Dzama Marcel

Marcel Dzama è nato a Winnipeg in Canada nel 1974 e oggi vive e lavora a New York. Attraverso i media da lui utlizzati come il video, la performance, i disegni e i dipinti, da vita al racconto di un suo mondo immaginario fatto di esseri alquanto strani. Uno stile semplice, che profuma di altri tempi e che ricorda le prime stampe a colori del Novecento. Un po’ per i personaggi che all’apparenza sembrano ingenui, un po’ per quei colori come il verde oliva, l’ocra, il grigio, l’azzurro del cielo spesso in tonalità molto sfumate, sembra che molte delle sue opere siano destinate ai bambini ma nella realtà non è così. Infatti, accanto a ballerine, animali e creature misteriose compaiono ad un certo punto soldati con la maschera, fucili, donne senza gambe che caratterizzano scene di guerra. In collezione Iannaccone vi sono alcune tele tra cui New Morning del 2008 che rappresenta due donne con dei fucili in mano che rimandano alla cronaca vera dei giorni nostri, ai paesi realmente distrutti dalla guerra come il Medio Oriente, o ancora in Stripped of the Gun del 2006, acrilico e collage su pannello, che raffigura due uomini incappucciati con delle pistole in mano. Seguire le tavole di Marcel Dzama vuol dire uscire dal mondo fantastico in cui vorremmo con tutte le nostre forze entrare e renderci conto che siamo in un mondo terribilmente reale e che il lieto fine non è concesso.

Opere Correlate

Artista: Dzama Marcel


Untitled, 2004


Stripped of the Gun, 2006


New Morning, 2008


Unos a Ortros, 2008

Anno: 2003 Mostra tutte le opere (14)


My Fourth Homage, 2003


Das geh' ich melden, 2003


?Quién puede borrar las huellas?, 2003


Figura nel bagno (doccia Silvana)_10, 2003


Finestra sul cortile_5, 2003

Geografia: Stati Uniti d`America Canada Mostra tutte le opere (42)


Cremaster 5: Her Giant, 1997


Ubu roi (The War March), 2009


Suffragette as a Puta Feminista (Originally a "Votes for Women" postcard from the Ann Lewis Women's Suffrage Collection, 1905-1910), 2018


IAN, 1997


Trista Sarah and Reina - VENDUTO, 2004

Tema: Ritratto Mostra tutte le opere (126)


Untitled (Man/Woman with Shoe on Head), from The Liar series, 1995


Untitled (Study for Painting and Punishment), 2000 - 2003


Shikijyo Sexual Desire, 1996/2008


Grand diary of photo mania, 1998-2008


Pola Eros, 2007

Tecnica: Pittura Olio su tela Mostra tutte le opere (200)


Eine Kleine Nacht Musiek, 1993


Untitled (Man/Woman with Shoe on Head), from The Liar series, 1995


Untitled (Study for Painting and Punishment), 2000 - 2003


Ballerine, 1938


L'armadio, 1938

Opera

Dzama Marcel, Untitled, 2004, acrilico e carta su tela, 20.3 cm

BIografia

Dzama Marcel

Marcel Dzama è nato a Winnipeg in Canada nel 1974 e oggi vive e lavora a New York. Attraverso i media da lui utlizzati come il video, la performance, i disegni e i dipinti, da vita al racconto di un suo mondo immaginario fatto di esseri alquanto strani. Uno stile semplice, che profuma di altri tempi e che ricorda le prime stampe a colori del Novecento. Un po’ per i personaggi che all’apparenza sembrano ingenui, un po’ per quei colori come il verde oliva, l’ocra, il grigio, l’azzurro del cielo spesso in tonalità molto sfumate, sembra che molte delle sue opere siano destinate ai bambini ma nella realtà non è così. Infatti, accanto a ballerine, animali e creature misteriose compaiono ad un certo punto soldati con la maschera, fucili, donne senza gambe che caratterizzano scene di guerra. In collezione Iannaccone vi sono alcune tele tra cui New Morning del 2008 che rappresenta due donne con dei fucili in mano che rimandano alla cronaca vera dei giorni nostri, ai paesi realmente distrutti dalla guerra come il Medio Oriente, o ancora in Stripped of the Gun del 2006, acrilico e collage su pannello, che raffigura due uomini incappucciati con delle pistole in mano. Seguire le tavole di Marcel Dzama vuol dire uscire dal mondo fantastico in cui vorremmo con tutte le nostre forze entrare e renderci conto che siamo in un mondo terribilmente reale e che il lieto fine non è concesso.

Opere Correlate

Artista: Dzama Marcel


Father & Son, 2003


Stripped of the Gun, 2006


New Morning, 2008


Unos a Ortros, 2008

Anno: 2004 Mostra tutte le opere (13)


Trista Sarah and Reina - VENDUTO, 2004


Yoko XII Twin, 2004


Florentin, 2004


Girl with haunched shoulders, 2004


Yet to be titled, 2004

Geografia: Canada


Father & Son, 2003


Stripped of the Gun, 2006


New Morning, 2008

Tecnica: Pittura Mostra tutte le opere (167)


Untitled (Man/Woman with Shoe on Head), from The Liar series, 1995


Untitled (Study for Painting and Punishment), 2000 - 2003


Ballerine, 1938


L'armadio, 1938


Caffè, 1940

Opera

Dzama Marcel, Stripped of the Gun, 2006, acrilico e collage su pannello, 15.2 cm

BIografia

Dzama Marcel

Marcel Dzama è nato a Winnipeg in Canada nel 1974 e oggi vive e lavora a New York. Attraverso i media da lui utlizzati come il video, la performance, i disegni e i dipinti, da vita al racconto di un suo mondo immaginario fatto di esseri alquanto strani. Uno stile semplice, che profuma di altri tempi e che ricorda le prime stampe a colori del Novecento. Un po’ per i personaggi che all’apparenza sembrano ingenui, un po’ per quei colori come il verde oliva, l’ocra, il grigio, l’azzurro del cielo spesso in tonalità molto sfumate, sembra che molte delle sue opere siano destinate ai bambini ma nella realtà non è così. Infatti, accanto a ballerine, animali e creature misteriose compaiono ad un certo punto soldati con la maschera, fucili, donne senza gambe che caratterizzano scene di guerra. In collezione Iannaccone vi sono alcune tele tra cui New Morning del 2008 che rappresenta due donne con dei fucili in mano che rimandano alla cronaca vera dei giorni nostri, ai paesi realmente distrutti dalla guerra come il Medio Oriente, o ancora in Stripped of the Gun del 2006, acrilico e collage su pannello, che raffigura due uomini incappucciati con delle pistole in mano. Seguire le tavole di Marcel Dzama vuol dire uscire dal mondo fantastico in cui vorremmo con tutte le nostre forze entrare e renderci conto che siamo in un mondo terribilmente reale e che il lieto fine non è concesso.

Opere Correlate

Artista: Dzama Marcel


Father & Son, 2003


Untitled, 2004


New Morning, 2008


Unos a Ortros, 2008

Anno: 2006 Mostra tutte le opere (17)


Bronze Rat, 2006


The Overthinker in a Ticket, 2006


The Resemblance, 2006


Bat opera (1, 2, 3, 4, 5), 2006


Limpieza social , 2006

Geografia: Stati Uniti d`America Canada Mostra tutte le opere (42)


Cremaster 5: Her Giant, 1997


Ubu roi (The War March), 2009


Suffragette as a Puta Feminista (Originally a "Votes for Women" postcard from the Ann Lewis Women's Suffrage Collection, 1905-1910), 2018


IAN, 1997


Trista Sarah and Reina - VENDUTO, 2004

Tema: Ritratto Mostra tutte le opere (126)


Untitled (Man/Woman with Shoe on Head), from The Liar series, 1995


Untitled (Study for Painting and Punishment), 2000 - 2003


Shikijyo Sexual Desire, 1996/2008


Grand diary of photo mania, 1998-2008


Pola Eros, 2007

Tecnica: Pittura Mostra tutte le opere (167)


Untitled (Man/Woman with Shoe on Head), from The Liar series, 1995


Untitled (Study for Painting and Punishment), 2000 - 2003


Ballerine, 1938


L'armadio, 1938


Caffè, 1940

Opera

Dzama Marcel, New Morning, 2008, acrilico su tela, 25.4 cm

BIografia

Dzama Marcel

Marcel Dzama è nato a Winnipeg in Canada nel 1974 e oggi vive e lavora a New York. Attraverso i media da lui utlizzati come il video, la performance, i disegni e i dipinti, da vita al racconto di un suo mondo immaginario fatto di esseri alquanto strani. Uno stile semplice, che profuma di altri tempi e che ricorda le prime stampe a colori del Novecento. Un po’ per i personaggi che all’apparenza sembrano ingenui, un po’ per quei colori come il verde oliva, l’ocra, il grigio, l’azzurro del cielo spesso in tonalità molto sfumate, sembra che molte delle sue opere siano destinate ai bambini ma nella realtà non è così. Infatti, accanto a ballerine, animali e creature misteriose compaiono ad un certo punto soldati con la maschera, fucili, donne senza gambe che caratterizzano scene di guerra. In collezione Iannaccone vi sono alcune tele tra cui New Morning del 2008 che rappresenta due donne con dei fucili in mano che rimandano alla cronaca vera dei giorni nostri, ai paesi realmente distrutti dalla guerra come il Medio Oriente, o ancora in Stripped of the Gun del 2006, acrilico e collage su pannello, che raffigura due uomini incappucciati con delle pistole in mano. Seguire le tavole di Marcel Dzama vuol dire uscire dal mondo fantastico in cui vorremmo con tutte le nostre forze entrare e renderci conto che siamo in un mondo terribilmente reale e che il lieto fine non è concesso.

Opere Correlate

Artista: Dzama Marcel


Father & Son, 2003


Untitled, 2004


Stripped of the Gun, 2006


Unos a Ortros, 2008

Anno: 2008 Mostra tutte le opere (15)


Untitled (Girl Feeding Gulls), 2008


Unos a Ortros, 2008


Nil Nil#19 , 2008


Nil Nil#8 , 2008


A plasticist composition - Priere de toucher, 2008

Geografia: Stati Uniti d`America Canada Mostra tutte le opere (42)


Cremaster 5: Her Giant, 1997


Ubu roi (The War March), 2009


Suffragette as a Puta Feminista (Originally a "Votes for Women" postcard from the Ann Lewis Women's Suffrage Collection, 1905-1910), 2018


IAN, 1997


Trista Sarah and Reina - VENDUTO, 2004

Tema: Ritratto Mostra tutte le opere (126)


Untitled (Man/Woman with Shoe on Head), from The Liar series, 1995


Untitled (Study for Painting and Punishment), 2000 - 2003


Shikijyo Sexual Desire, 1996/2008


Grand diary of photo mania, 1998-2008


Pola Eros, 2007

Tecnica: Pittura Mostra tutte le opere (167)


Untitled (Man/Woman with Shoe on Head), from The Liar series, 1995


Untitled (Study for Painting and Punishment), 2000 - 2003


Ballerine, 1938


L'armadio, 1938


Caffè, 1940

Opera

Dzama Marcel, Unos a Ortros, 2008, acrilico su tela, 20.3 cm

BIografia

Dzama Marcel

Marcel Dzama è nato a Winnipeg in Canada nel 1974 e oggi vive e lavora a New York. Attraverso i media da lui utlizzati come il video, la performance, i disegni e i dipinti, da vita al racconto di un suo mondo immaginario fatto di esseri alquanto strani. Uno stile semplice, che profuma di altri tempi e che ricorda le prime stampe a colori del Novecento. Un po’ per i personaggi che all’apparenza sembrano ingenui, un po’ per quei colori come il verde oliva, l’ocra, il grigio, l’azzurro del cielo spesso in tonalità molto sfumate, sembra che molte delle sue opere siano destinate ai bambini ma nella realtà non è così. Infatti, accanto a ballerine, animali e creature misteriose compaiono ad un certo punto soldati con la maschera, fucili, donne senza gambe che caratterizzano scene di guerra. In collezione Iannaccone vi sono alcune tele tra cui New Morning del 2008 che rappresenta due donne con dei fucili in mano che rimandano alla cronaca vera dei giorni nostri, ai paesi realmente distrutti dalla guerra come il Medio Oriente, o ancora in Stripped of the Gun del 2006, acrilico e collage su pannello, che raffigura due uomini incappucciati con delle pistole in mano. Seguire le tavole di Marcel Dzama vuol dire uscire dal mondo fantastico in cui vorremmo con tutte le nostre forze entrare e renderci conto che siamo in un mondo terribilmente reale e che il lieto fine non è concesso.

Opere Correlate

Artista: Dzama Marcel


Father & Son, 2003


Untitled, 2004


Stripped of the Gun, 2006


New Morning, 2008

Anno: 2008 Mostra tutte le opere (15)


Untitled (Girl Feeding Gulls), 2008


New Morning, 2008


Nil Nil#19 , 2008


Nil Nil#8 , 2008


A plasticist composition - Priere de toucher, 2008

Tecnica: Pittura Mostra tutte le opere (167)


Untitled (Man/Woman with Shoe on Head), from The Liar series, 1995


Untitled (Study for Painting and Punishment), 2000 - 2003


Ballerine, 1938


L'armadio, 1938


Caffè, 1940