Collezione Giuseppe Iannaccone

Opera

Mabry Nathan, Untitled, 2007, bronzo, 48.26 × 30.48 cm

BIografia

Mabry Nathan

Nathan Mabry è nato nel 1978 a Durango, Colorado (USA) e oggi vive e lavora a Los Angeles in California (USA). Le opere scultoree rappresentano il dialogo tra presente e passato, tra riferimenti alla storia dell’arte occidentale e i manufatti che richiamano la cultura popolare sudamericana. La mescolanza di questi elementi da vita a “piccoli monumenti” provocatori. La raccolta di Giuseppe Iannaccone presenta due opere in bronzo. In Is What It Is (The Old In And Out) del 2008 Mabry si lascia ispirare dalle sculture precolombiane che derivano dalla civiltà Moche o Mochica che si svilupparono principalmente lungo la costa settentrionale dell’odierno Perù, tra il 100 a.c. e il 750 d.c. La società era rigida e gerarchizzata, retta da sacerdoti-guerrieri che avevano l’assoluto controllo della popolazione; artisti raffinati, i Moche eccellevano nella ceramica e nella metallurgia. La civiltà Moche ha rappresentato ogni aspetto della vita umana, in particolare il sesso, gli artigiani producevano recipienti con manici a staffa, statuine antropomorfe e zoomorfe raffiguranti divinità o i principi che si succedevano nel corso del tempo. Le stesse statuine moche si riconoscono nell’opera di Nathan Mabry, il quale elegge le sculture a totem della fertilità grottesca, lo si veda dal gesto esplicito del “dentro e fuori” che compie una delle due figure, entrambe posizionate su “due repliche delle lastre di Donald Judd fuse in bronzo prezioso, che fungono da doppio piedistallo per le sculture che stanno appollaiate – compatte e distaccate – in cima ai loro rispettivi basamenti minimalisti”. A completare questa trama di riferimenti dissonanti sta l’informazione latente che è il sottotitolo dell’opera, “The Old In And Out”, frase resa famosa dalle dichiarazioni e dai misfatti di Malcom McDowell e la sua banda di drughi nell’adattamento di Stanley Kubrick del violentissimo romanzo di Antony Burgess Arancia Meccanica (1962).

Opere Correlate

Artista: Mabry Nathan


It is what is (The Old In and Out), 2008

Anno: 2007 Mostra tutte le opere (24)


Pola Eros, 2007


Skull of Minuso, 2007


Untitled (Feeding the Gulls), 2007


Untitled (The Eternity Chamber), 2007


River Crossing (St. Christopher), 2007

Geografia: Stati Uniti d`America Mostra tutte le opere (40)


Cremaster 5: Her Giant, 1997


Ubu roi (The War March), 2009


Suffragette as a Puta Feminista (Originally a "Votes for Women" postcard from the Ann Lewis Women's Suffrage Collection, 1905-1910), 2018


IAN, 1997


Trista Sarah and Reina - VENDUTO, 2004

Tema: Animali Mostra tutte le opere (25)


Untitled (Laissez Faire), 2009


Bat opera (1, 2, 3, 4, 5), 2006


Finalmente mi guardo le spalle, 2016


Il suonatore di flauto, 1940


Pesce e coltello, 1940

Tecnica: Scultura Mostra tutte le opere (37)


Skull of Minuso, 2007


Untitled (Empiricist), 2009


Ballerina with Action Man Parts, 2005


Bronze Rat, 2006


Testa di ragazzo, 1932-1935

Opera

Mabry Nathan, It is what is (The Old In and Out), 2008, bronzo

BIografia

Mabry Nathan

Nathan Mabry è nato nel 1978 a Durango, Colorado (USA) e oggi vive e lavora a Los Angeles in California (USA). Le opere scultoree rappresentano il dialogo tra presente e passato, tra riferimenti alla storia dell’arte occidentale e i manufatti che richiamano la cultura popolare sudamericana. La mescolanza di questi elementi da vita a “piccoli monumenti” provocatori. La raccolta di Giuseppe Iannaccone presenta due opere in bronzo. In Is What It Is (The Old In And Out) del 2008 Mabry si lascia ispirare dalle sculture precolombiane che derivano dalla civiltà Moche o Mochica che si svilupparono principalmente lungo la costa settentrionale dell’odierno Perù, tra il 100 a.c. e il 750 d.c. La società era rigida e gerarchizzata, retta da sacerdoti-guerrieri che avevano l’assoluto controllo della popolazione; artisti raffinati, i Moche eccellevano nella ceramica e nella metallurgia. La civiltà Moche ha rappresentato ogni aspetto della vita umana, in particolare il sesso, gli artigiani producevano recipienti con manici a staffa, statuine antropomorfe e zoomorfe raffiguranti divinità o i principi che si succedevano nel corso del tempo. Le stesse statuine moche si riconoscono nell’opera di Nathan Mabry, il quale elegge le sculture a totem della fertilità grottesca, lo si veda dal gesto esplicito del “dentro e fuori” che compie una delle due figure, entrambe posizionate su “due repliche delle lastre di Donald Judd fuse in bronzo prezioso, che fungono da doppio piedistallo per le sculture che stanno appollaiate – compatte e distaccate – in cima ai loro rispettivi basamenti minimalisti”. A completare questa trama di riferimenti dissonanti sta l’informazione latente che è il sottotitolo dell’opera, “The Old In And Out”, frase resa famosa dalle dichiarazioni e dai misfatti di Malcom McDowell e la sua banda di drughi nell’adattamento di Stanley Kubrick del violentissimo romanzo di Antony Burgess Arancia Meccanica (1962).

Opere Correlate

Artista: Mabry Nathan


Untitled, 2007

Anno: 2008 Mostra tutte le opere (15)


Untitled (Girl Feeding Gulls), 2008


New Morning, 2008


Unos a Ortros, 2008


Nil Nil#19 , 2008


Nil Nil#8 , 2008

Geografia: Stati Uniti d`America Mostra tutte le opere (40)


Cremaster 5: Her Giant, 1997


Ubu roi (The War March), 2009


Suffragette as a Puta Feminista (Originally a "Votes for Women" postcard from the Ann Lewis Women's Suffrage Collection, 1905-1910), 2018


IAN, 1997


Trista Sarah and Reina - VENDUTO, 2004

Tema: Animali La coppia Mostra tutte le opere (43)


Untitled (Laissez Faire), 2009


Il circo, 1941


The Veils, 2001


Bat opera (1, 2, 3, 4, 5), 2006


Finalmente mi guardo le spalle, 2016

Tecnica: Scultura Mostra tutte le opere (37)


Skull of Minuso, 2007


Untitled (Empiricist), 2009


Ballerina with Action Man Parts, 2005


Bronze Rat, 2006


Testa di ragazzo, 1932-1935