Collezione Giuseppe Iannaccone

Opera

Titus Kaphar, Unsure footing: unfolding the myth of power, 2006, olio su tela, 25.4 × 20.3 cm

BIografia

Titus Kaphar

Titus Kaphar è nato nel 1976 a Kalamazoo, nel Michigan. Appassionato di arte fin da piccolo decide di sceglierla come percorso di studi iscrivendosi alla San Jose State University e poi alla Yale University. Attualmente vive e lavora tra New York e il Connecticut.

Il suo lavoro è multidimensionale e scultoreo, le sue opere sono spesso taglitate e piegate, mescolando l'arte classica e rinascimentale alle novità dell'arte contemporane, raggiungendo così uno stile del tutto nuovo e originale, giocando a creare, attraverso le immagini, racconti fantasiosi tra fiction e realtà. Kaphar opera su strati di storia, remixando gli stili tradizionali della ritrattistica per ilcludere presenze subtestuali di figure storicamente marginalizzate. I suoi dipinti parlano spesso di schiavitù, tema molto caro all'artista afro-americano.

All'interno della Collezione Giuseppe Iannaccone è presente l'opera: "Unsure footing:unfolding the myth of power" dove il soggetto, che sembra essere a tutti gli effetti quello di un quadro classico, si ritrova invece ritagliato e posizionato in una parte secondaria ed esterna della composizione lasciando così un ampio spazio bianco. Attraverso questo atto l'opera risulta ironica nel vedere la compostezza seriosa del cavaliere ormai decaduto.

Opere Correlate

Anno: 2006 Mostra tutte le opere (17)

Banksy
Bronze Rat, 2006

Hernan Bas
The Overthinker in a Ticket, 2006

Michaël Borremans
The Resemblance, 2006

Spartacus Chetwynd
Bat opera (1, 2, 3, 4, 5), 2006

Marcel Dzama
Stripped of the Gun, 2006

Tecnica: Pittura Mostra tutte le opere (170)

Francis Alÿs
Untitled (Man/Woman with Shoe on Head), from The Liar series, 1995

Francis Alÿs
Untitled (Study for Painting and Punishment), 2000 - 2003

Arnaldo Badodi
Ballerine, 1938

Arnaldo Badodi
L'armadio, 1938

Arnaldo Badodi
Caffè, 1940